Reumatologia

reumatologia

La reumatologia è il ramo della medicina che si occupa delle malattie reumatiche: un gruppo che comprende numerose affezioni di ossa, articolazioni, muscoli e dei tessuti connettivi. Tra le principali vi sono la febbre reumatica, l’artrite reumatoide, l’artrosi.

LE PRINCIPALI MALATTIE REUMATICHE

Le malattie reumatiche sono numerose e di varia natura. Alcune sono di natura infiammatoria, come l’artrite o la spondilite anchilosante, altre di origine degenerativa, come l’artrosi e l’osteoporosi. La reumatologia si occupa anche di malattie come la gotta e la fibromialgia, e di malattie sistemiche autoimmuni, come lupus eritematoso sistemico, sclerodermia, sindrome di Sjögren, connettivite mista.

  • Artrite reumatoide: colpisce le parti molli delle articolazioni, e provoca deformazioni, atrofia di pelle e muscoli, dolore, gonfiore, difficoltà di movimento. È una malattia cronica che può avere fasi di remissione e riacutizzazione.
  • Febbre reumatica: è un’affezione di origine infettiva che può colpire le articolazioni e la pelle, ma anche il cuore e il sistema nervoso. Provoca una disfunzione del sistema immunitario, con danni al cuore e alle articolazioni, accompagnati da febbre, dolore, gonfiore, e ha la tendenza a ripetersi.
  • Artrosi: malattia degenerativa che colpisce le articolazioni, in particolare polsi, ginocchia, anche, colonna vertebrale, con dolore, difficoltà di movimenti, deformazione.
  • Spondilite anchilosante: malattia infiammatoria che colpisce la colonna vertebrale, rendendola meno mobile e flessibile.
  • Gotta: è caratterizzata dal deposito di sali di acido urico nelle articolazioni, con dolore acuto, gonfiore, arrossamento, difficoltà o impossibilità di movimento.
  • Osteoporosi: colpisce le ossa, rendendole fragili e quindi facilmente soggette a fratture. Non dà sintomi particolari e colpisce prevalentemente le donne oltre i cinquant’anni.
artrosi del ginocchio

I SINTOMI DELLE MALATTIE REUMATICHE

I sintomi delle malattie reumatiche sono variabili a seconda della particolare malattia e dell’organo colpito. In generale si può sospettare una malattia reumatica quando un’articolazione è colpita da dolore, gonfiore, rigidità e difficoltà di movimento. A volte può essere accompagnata da problemi respiratori e cardiaci, febbre, stanchezza. I sintomi inoltre possono essere simili a quelli di malattie di altra natura: per questo è bene che siano valutati da uno specialista in grado di individuarne la causa.

LA VISITA REUMATOLOGICA

Le malattie reumatologiche devono essere affrontate con l’ausilio di uno specialista, per la complessità e la varietà che possono presentare.

La visita reumatologica non richiede particolare preparazione e non presenta controindicazioni. Il medico si informerà sullo stato di salute generale del paziente, su eventuali disturbi precedenti, sulle abitudini di vita, su patologie simili da cui sono affetti i familiari. Potrà esaminare il paziente, con palpazione dell’addome, auscultazione del cuore, esame delle articolazioni interessate dai disturbi.
Spesso sono utili ulteriori analisi, come esami di laboratorio, esami radiologici, ecografia, a volte anche esami più specifici, che il medico provvederà a indicare.
Le terapie sono di vario tipo, a seconda del tipo e della gravità del disturbo e delle condizioni del paziente. Sono principalmente di tipo farmacologico, ma possono comprendere anche infiltrazioni, terapia fisica, in alcuni casi anche interventi chirurgici. Il medico può consigliare anche cambiamenti dello stile di vita (alimentazione corretta, riposo, attività fisica, ecc.) che possono attenuare i sintomi, rallentare il decorso o favorire la guarigione.

Prenota