Shiatsu

Che cos’è

Lo Shiatsu è una forma di massaggio di origine giapponese che mira a ristabilire l’equilibrio e la salute complessiva dell’individuo, agendo con la pressione delle dita e altre tecniche su opportuni punti del corpo.
“Shiatsu” in giapponese significa “pressione con le dita”. Lo Shiatsu moderno fu creato intorno alla metà del Novecento da Tokujiro Namikoshi, ma le sue origini sono molto più antiche. Infatti si è sviluppato da una tecnica di massaggio (“anma”) che a sua volta è di origine cinese, ed è presente in Giappone fin dall’VIII secolo.
Lo Shiatsu ha un approccio olistico, perché si propone di trattare l’individuo nel suo complesso, piuttosto che una specifica patologia.

I principi

Il principio alla base dello Shiatsu è che esiste una forma di energia, il ki, che scorre e circola nel corpo umano lungo canali detti meridiani. Quando il ki scorre liberamente, l’individuo si mantiene in uno stato di benessere fisico, psichico e spirituale. Se il flusso del ki viene ostacolato, deviato o interrotto, il benessere dell’individuo ne risente. Problemi come insonnia, indigestione, dolori, gonfiori alle articolazioni e simili sono considerati segni che il flusso del ki è alterato. Il normale equilibrio energetico si può recuperare con la manipolazione di opportuni punti del corpo situati su meridiani specifici, ripristinando il naturale benessere dell’organismo. I principi dello Shiatsu sono simili a quelli dell’agopuntura, con la differenza che non vengono utilizzati aghi, ma solo la pressione delle mani.

I meridiani

Gli esperti di Shiatsu identificano normalmente 12 o 14 meridiani, ciascuno legato a un determinato organo. Ciascun meridiano è associato non solo alle funzioni fisiche del suo organo, ma anche agli aspetti emozionali e spirituali legati a quell’organo. Questo corrisponde all’idea che corpo e mente sono strettamente connessi e che ogni disturbo deve essere affrontato con una visione complessiva.

Come si svolge

In una seduta di Shiatsu il soggetto viene fatto distendere comodamente sul pavimento, su un materassino o un letto basso, in modo da favorire il rilassamento. Il massaggio può essere adattato anche alla posizione seduta, e non è necessario che il ricevente si spogli completamente. L’operatore all’inizio ha un colloquio con il ricevente, studia i suoi segni vitali e il suo aspetto fisico per ottenere un quadro dello stato di salute, esamina il corpo del soggetto per individuare i canali energetici e i punti su cui è opportuno agire. Il massaggio vero e proprio avviene applicando, in modo delicato ma fermo, dita, pollici, nocche, palme, gomiti sui punti più opportuni, completando il trattamento con stiramenti e torsioni e guidando la respirazione del ricevente. Una seduta può durare dai 30 ai 90 minuti. A differenza di altre forme di massaggio, non viene utilizzato olio.
Il soggetto all’inizio può sperimentare sensazioni di lieve disagio, ma il trattamento può ridurre lo stress e apportare rilassamento, liberare le emozioni, e condurre perfino a uno stato di euforia. La tecnica è sicura e può essere utilizzata da persone di ogni età, con l’eccezione di coloro il cui stato di salute impedisce l’utilizzo del massaggio muscolare (ad esempio in caso di osteoporosi, fratture, ferite, infiammazioni).

Indicazioni terapeutiche

Lo Shiatsu può essere utile per alleviare numerosi disturbi:

  • Allevia lo stress e favorisce il rilassamento
  • Ansia
  • Insonnia
  • Depressione
  • Mal di testa
  • Mal di schiena
  • Dolori articolari
  • Dolori cronici
  • Sciatica
  • Artrite
  • Nausea
  • Costipazione
  • Raffreddori e bronchiti
  • Dolori mestruali
  • Recupero dopo traumi muscolari o articolari